Veroli torna a graffiare, Rimini battuta dopo una dura battaglia,78-73 – Parziali:21-18, 37-36, 53-60, 78-73. Alla fine dopo tanta fatica torna la vittoria per Veroli che in una gara dura ma corretta piega la formazione riminese grazie soprattutto ai suoi americani Jackson miglior realizzatore e Penn per lui alla fine un buon bottino 15 punti

Questo è il momento di stringere la cinta e fare cerchio intorno a questo gruppo che sostanzialmente deve ritrovare la fiducia nel proprio lavoro, tornare a navigare in acque in cui Veroli era abituata a stare, basta con partite regalate agli avversari di turno, ora Veroli deve tirare fuori gli attributi e tornare a fare punti in ogni palazzetto e portare il sorriso tar i propri sostenitori sempre molto vicini alle vicissitudini di questa formazione nel bene e nel male.
Non sarà facile vincere questa partita ma bisogna assolutamente provarci, Rimini viaggia in alta quota e scende a Frosinone con i favori del pronostico, non fa testo la sconfitta rimediata contro Venezia nell’ultimo turno, i ragazzi di Caja consapevoli della loro forza fanno del collettivo la loro arma migliore può contare sulla forma dei tre cosiddetti big Scarone, Lollis e Vukcevic e può contare sull’apporto del nuovo arrivatoUgrinoski sostituto di Roderick, per Veroli debutto casalingo per Sconie Penn alla prima a Frosinone.
Veroli sceglie Gatto, Penn, Rosselli, Kavaliauskas e Jackson, Rimini invece si affida a Lollis, Tomassini, Filloy, Vukcevic e Scarone, soi segan poco nei primi minuti ma Veroli mette il muso avanti con ottime penetrazioni, Rimini osserva, subisce ma prontamente risponde grazie anche alle mani calde dei suoi atleti che piazzano tre bombe quasi consecutive con Vukcevic e Tomassini + 5  per gli ospiti a 3 minuti dalla fine, Cavina fa uscire Gatto entra Brkic, bomba di Jackson e squadre vicine punto a punto.
Finisce quasi subito l’apparizione di Penn, il coach toglie l’americano al suo posto Iannone.Rosselli il migliore ma subito 2 falli per lui, va in panca torna Penn.
Il primo quarto si chiude con la seconda bomba di Tomassini e con Veroli avanti di tre, 21-18.
Gatto, Iannone, Penn, Jackson e Brkic per Veroli, Tomassini, Ugrinoski, Filloy, Gurini e Vukcevic per Rimini, subito un tiro da tre piazzato da Iannone, che sorpresa mentre Brkic non è da meno, Veroli avanti di 7. Ancora Brkic la retina neanche si muove alla nuova bomba per Veroli che sembra tutta un’altra formazione.Rosselli nel bene e nel male subito il terzo fallo per lui entra Binetti.Veroli si ferma e coach Cavina utilizza il primo time-out.
Rimini si fa aggressiva e Veroli sbaglia su un paio di fondamentali consentendo agli ospiti di rifarsi sotto a 3 minuti dalla fine,30 a 30, terzo fallo anche per Penn.
Due tiri dalla lunetta Per Filloy e Rimini avanti di due, 34-36,risponde Binetti sempre dalla lunetta con uno su due, passi di Tomassini e Jackson sulla sirena riporta avanti Veroli di uno,37 a 36.
Penn, Rosselli, Gatto, Kavaliauskas e Jackson per Veroli, Lollis, Tomassini, Filloy, Vukcevic e Scarone per Rimini, subito Penn all’ovazione del suo pubblico con la sua prima bomba, ma Rimini è attenta e va avanti almeno di tre. Gatto a corrente alternata commette il 4° fallo e Cavina lo toglie preferendogli Rossetti, troppo brutto per essere il vero Gatto solo due punti per lui dopo 24 minuti, anche Rosselli non è da meno in senso negativo 4 falli  e 6 punti personali, mamma mia.
Nonostante queste difficoltà Veroli rimane in partita anzi torna avanti, prima Penn e poi Jackson ridanno il sorrido al tiepido pubblico ciociaro abituato ad infiammarsi in altra maniera per i propri beniamini.
Il nuovo entrato Gurini per Rimini piazza una bomba e porta i suoi di nuovo avanti di due con palla in mano, Cavina chiama il tim-out cercando di capire quale è il problema per i suoi atleti che son tornati a giocar contratti e con la paura addosso, ci vuole una scossa.
La scossa invece la da Caja ai suoi che approfittando dello sbandamento ciociaro realizza diversi canestri prendendo un buon margine,49 a 55 + 6 massimo vantaggio ospite.
Veroli sbanda Brkic sfonda e il parziale si chiude sul 53 a 60 per Rimini.
Rimini mette altri due punti ma Veroli tira fuori gli artigli prima Penn e poi Gatto, finalmente portano 6 punti ai locali che si riavvicinano a meno 1 e il pubblico si infiamma adesso vince chi sbaglia di meno.
Il primo a uscire per falli e Scarone e questa non è una cosa positiva per Rimini.
Una bomba di Vukcevic riporta Rimini avanti di quattro a 5° e 32” dalla sirena finale.
Ancora grande Penn da tre e poi palla rubata ancora Penn canestro e fallo subito con punto dalla lunetta, Veroli avanti uno, 70-69 e ultimi tre minuti incandescenti ora Veroli ci crede. Jackson nonostante la guardia feroce che gli porta Filloy riesce a mettere dentro una bomba chirurgica che mette 5 punti tra le due formazioni a vantaggio dei locali.
Ora sbaglia anche Rimini, almeno due possessi e Jackson, 19 punti per lui, ingordo mette un’altra tripla quella del + 8 per Veroli a 1° e 27”.
Finisce la gara sul punteggio di 78 a 73 per Veroli che torna a sorridere e a guardare con fiducia alla prossima gara ancora in casa domenica prossima.

Prima Veroli:Penn 15 ,Binetti1 ,Fontana n,e , Rossell 6i ,Iannone 5 , Iannarill n.e ,Gatto 12 ,Kavaliauskas 7 ,Rossett 1i ,Mariani n.e. ,Jackson 19 , Brkic 12 ,Coach:Demis Cavina

Immobiliare Spiga Rimini
:Lollis 16 ,Tomassin 10i ,Ugrinoski o, Gasparin n.e. Filloy 10 ,Eliantonio 4 ,Gurini 7 ,Metreveli 0 ,Vukcevic 23 ,Scarone 3.Coach Attilio Caja.

Max Marzilli

 

28
Da: ; ---- Autore: