Violazione di norme, i vigili mettono i sigilli a una panetteria – Su ordine del Gip di Cassino

ARCE – La Polizia Locale mette i sigilli ad un panificio del paese.
E’ stato notificato ieri mattina attorno alle 14 il sequestro cautelativo emesso dal Gip del Tribunale di Cassino nei confronti di un’attività di produzione e vendita del pane ed affini sita in via Campanile.
Gli agenti della municipale hanno ottemperato al provvedimento emesso martedì scorso dal giudice Donatella Perna su richiesta del P.M., Beatrice Siravo. A seguito di una lunga serie di accertamenti, sarebbero emerse diverse inadempienze normative a carico dell’attività rendendo necessaria la misura cautelare. Gli accertamenti sarebbero scattati a seguito di un esposto presentato lo scorso anno e avrebbero interessato oltre la Polizia Locale, i Carabinieri, il servizio dell’Asl, l’Arpa Lazio e i Vigili del Fuoco.
Sotto la lente degli inquirenti sarebbero finite violazioni delle norme urbanistiche, altre relative all’emissioni di vapori e fumi, nonché norme riguardanti la possibilità di svolgere, nella particolare tipologia dei locali, l’attività di produzione.

10