ARCE – Cantine appese alla commissione

Foto scattata da Arce

Il centro storico arcese

ARCE – Esordio al cardiopalmo per la commissione comunale di vigilanza per i locali di pubblico spettacolo.
C’è attesa in paese per la prima riunione del nuovo organismo comunale che si terrà quest’oggi al palazzo municipale di Arce. A creare un certo fermento sull’incontro, sono le pratiche sulle quali la commissione dovrà esprimere il proprio parere.
Si tratta del rilascio di due dichiarazioni di agibilità importanti: una che riguarda la manifestazione delle cantine di San Martino (prevista per il 7 e 8 novembre) e l’altra sull’idoneità del campo comunale “Lino De Santis” a ospitare il pubblico per le gare del campionato di Eccellenza.
A preoccupare sono anche i tempi ristrettissimi per adempiere a eventuali prescrizioni che la commissione potrebbe rilevare all’organizzazione dell’evento che si terrà al centro storico, così come alla società sportiva che, tra l’altro, sta già disputando il nuovo campionato nella solita sede di gioco. C’è da dire che entrambi i richiedenti hanno lavorato scrupolosamente e senza sosta per produrre una lunga serie di documenti, che a mettere in pratica gli adempimenti previsti dalla legge in materia di sicurezza e pubblico spettacolo.
L’intento è quello di agevolare il lavoro della commissione e, visti i tempi molto ristretti di arrivare alla concessione di un agibilità almeno temporanea dei luoghi. E’ inutile nascondere che il centro storico così come lo stadio comunale hanno caratteristiche e problematiche particolari che ormai si trascinano da anni, molte delle quali di non facile soluzione. La commissione di vigilanza è stata istituita dal Comune di Arce da qualche settimana con un decreto firmato dal sindaco Simonelli.
L’organismo, che resterà in carica per un triennio, è formato oltre che dal sindaco che lo presiede, dal comandante della Polizia locale, da un dirigente medico del servizio d’igiene pubblica della Asl, dal funzionario dell’ufficio tecnico comunale, dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Frosinone e da un esperto di elettrotecnica. Importantissime le competenze che la legge gli assegna, tra le quali quelle che prima erano riservate all’analoga commissione provinciale. Le licenze rilasciate dalla commissione sono indispensabili per l’apertura di teatri, cinema o per allestimento di luoghi di pubblico spettacolo. Queste possono essere rilasciate anche in modalità temporanea come nel caso di manifestazioni, feste e sagre. Rilevanti le verifiche sulla sussistenza delle condizioni di solidità e sicurezza delle strutture e attrezzature utilizzate, nonché, in caso di locali chiusi, gli aspetti strutturali dell’edificio e il rispetto della normativa di sicurezza e di igiene. Ai componenti della commissione non spetta alcun compenso.

Share Button