Bpf, una banca di Serie A

La classifica: A pochi giorni dall’entrata in vigore del bail-in la Popolare del Frusinate è ai vertici in Italia. Tra gli istituti di credito della sua grandezza è prima nell’indice che misura il rapporto trà produttività e redditività
indiceLO STUDIO – Le recenti classifiche di Banca Finanza evidenziano i numeri record della BPF.
Tutto questo in contemporanea con l’entrata in vigore delle normative del Bail-in, la nuova disciplina che regola l’attività del sistema bancario, entrata in vigore dal primo gennaio.
La classifica mette in risalto con chiarezza i numeri record della Bpf. Infatti la Banca Popolare del Frusinate risulta la prima Banca popolare a livello nazionale per produttività e redditività.
Un risultato già di per se lusinghiero ma addirittura straordinario se analizzato insieme al Cet1 ratio (common Equity tier1). Tale indice rappresenta il rapporto tra il capitale primario e le attività ponderate per il rischio. Per verificare la solidità di un Istituto di credito bisogna concentrarsi su questo indice. Più è alto questo dato e più è solida la Banca.
Per la Banca Popolare del Frusinate i numeri parlano da soli non hanno bisogno di commenti.
Per le banche italiane la soglia minima stabilita dalla BCE è del 8,00%.
La Banca Popolare del Frusinate supera ampiamente questa soglia con un valore che si attesta al 31.12.2014 al 20,16% contro una media del 10,8% in Italia
Tutto questo a pochi giorni dall’entrata in vigore delle normative del Bail-in.
Un risultato che testimonia la bontà del lavoro che da anni viene portato avanti dalla Banca presieduta da Domenico Polselli e diretta dal Direttore Generale Rinaldo Scaccia. Una governance che ha puntato a costi di gestione mediamente molto più bassi di quelli delle grandi banche. Che non ha mai perso di vista la propria mission: quella di impiegare i capitali raccolti nello sviluppo del territorio e, in questi momenti di crisi particolarmente pesanti, di contribuire ad assistere la crescita ed il consolidamento delle Piccole e Medie imprese della provincia di Frosinone. Senza dimenticare le famiglie. In una logica di diversificazione, di frazionamento e di controllo del rischio.
Essere tra le primissime banche nelle classifiche di settore che studiano le performance relativamente alla solidità, alla produttività e alla redditività significa aver lavorato negli anni facendo le scelte più giuste. Difendendo in questo modo gli in- vestimenti degli azionisti e valorizzando la loro fiducia nella banca.
I buoni risultati sono il frutto anche di performance di tutto rilievo dal punto di vista della produttività dei dipendenti che raggiungono livelli di assoluto rilievo e permettono così alla Banca di essere più performante nel rapporto tra raccolta e impieghi.
Insomma a pochi giorni dall’entrata in vigore dell’ormai famoso “Bail-in” i dati che studiano l’attività di tutto il sistema bancario vedono la Banca Popolare del Frusinate protagonista in positivo su tutti i maggiori indicatori.
Un “team” che ben si identifica anche nella personalità e nel “sentiment” della squadra di calcio del Frosinone: uno dei sogni che il direttore generale Aldo Scaccia e il presidente Domenico Polselli hanno contribuito, con il loro sostegno, a realizzarsi nel corso degli anni. Come hanno insegnato i ragazzi del presidente Stirpe e del Mister Stellone prima di tutto vengono i valori, il gioco di squadra, il rispetto dell’identità e l’attaccamento al territorio e alla propria storia. E una provincia come quella di Frosinone, terra di grandi risparmiatori e di gente tenace, laboriosa e con forte spirito imprenditoriale non poteva non avere, insieme alla propria squadra, anche una banca di serie A. Nell’Olimpo degli istituti di credito più solidi, produttivi e redditizi.
Un sostegno allo sport come scelta “valoriale”
Nel Gotha del calcio con il Frosinone
1
Oggi è facile essere vicini al Frosinone. Non lo era quando risalire la china appariva più come un sogno che non una possibile realtà. Proprio nella vicenda della squadra canarina si evince la scelta identitaria e di grande sostegno al territorio della Banca Popolare del Frusinate
Le vette del volley con la Globo
2
La formazione sorana nell’elite del volley nazionale. Un’altra sfida raccolta dalla banca del presidente Polselli e portata avanti con convinzione. Anche per questo sostegno in tutta Italia la squadra del presidente Giannetti tiene alta la bandiera del nostro territorio
Il basket d’élite con il Ferentino
Nel basket che conta la Ciociaria è rappresentata dai colori del Ferentino del presidente Ficchi. E sulla maglia non poteva mancare il logo della Bpf. Passione, grinta, voglia di vincere e lealtà: i valori positivi dello sport coniugati con la mission di fare banca in Ciociaria
4
Share Button