ARCE – Lavori alla grotta della Madonna di Lourdes. I grillini smentiscono Simonelli sui costi

ARCE – Arce a 5 stelle bacchetta Simonelli.
«Le indennità del sindaco non percepite – scrivono gli attivisti del locale Meet up – ci ricordano il Campo dei Miracoli nel paese di Acchiappa-cetrulli di Collodi, dove gli zecchini seminati su suggerimento del Gatto e della Volpe fruttano cinque volte tanto».
E’ molto dura la presa di posizione dei sostenitori del movimento di Grillo in merito alle spese sostenute dal comune di Arce per la ristrutturazione della grotta di Lourdes e dell’area limitrofa. Due domeniche fa il primo cittadino, nel corso del comizio che si è tenuto in corso Umberto I, aveva puntualizzato che i costi dell’opera non erano stati superiori ai circa 30.000 euro e che le cifre diffuse in merito non corrispondessero al vero. Non si è fatta attendere la replica del Meet up che, pubblicando le sette determine sui lavori, dimostrerebbe come sull’opera siano stati spesi 71.935 euro. Cifra dalla quale vanno sottratte le indennità non percepite dal sindaco e destinate dallo stesso alla riqualificazione del largario, che per un anno dovrebbero essere di circa 15.000 euro.
«Le spese sostenute per la riqualificazione della zona della Madonnina – si legge nella nota – sono rilevabili da chiunque sull’albo pretorio on line dell’Ente. Alla luce di queste spese, invitiamo il Sindaco a riscuotere le sue indennità e poi a farci quello che vuole. Vantarsi di non percepirle per poi far spendere alla collettività cinque volte tanto, non ci sembra corretto».

Share Button