ARCE – L’urbanistica in Consiglio

La sala consiliare Antonio Renzi

La sala consiliare Antonio Renzi

ARCE – Torna a riunirsi il Consiglio comunale. Questa sera, alle 19, il presidente Sara Simone ha convocato presso la sala Antonio Renzi una seduta di assise civica in sessione straordinaria. In realtà la riunione doveva tenersi lunedì scorso, poi, probabilmente per un disguido sulla preparazione degli atti, è slittata ad oggi.
All’ordine del giorno ci sono soltanto due argomenti oltre al consueto spazio per mozioni, interrogazioni e interpellanze. Essenzialmente di natura tecnica gli altri punti in discussione. Al secondo, il Consiglio dovrà approvare il progetto che comporta l’adozione di una variante al piano urbanistico generale, con l’imposizione del vincolo preordinato all’esproprio e alla dichiarazione di pubblica utilità, per la realizzazione di un’area di emergenza da includere nel piano comunale.
Stessa procedura, ma per un’opera diversa, al  terzo e ultimo punto. L’assise dovrà dare il via libera al progetto preliminare, che comporta sempre una variante al piano urbanistico, per la realizzazione del nuovo impianto di depurazione di Arce e del collettori afferenti dai vicini comuni di Roccadarce, Santopadre e Fontana Liri.

Share Button