ARCE – Ritirati i punti all’ordine del giorno. Consiglio chiuso con un nulla di fatto

ARCE – Ritirati i punti all’ordine del giorno: seduta aggiornata al 30 novembre.
Niente di fatto l’altra sera al palazzo municipale. Il presidente Sara Simone ha comunicato all’assise la necessità di ritirare dalla discussione i punti inerenti le varianti al piano urbanistico generale con la relativa imposizione del vincolo preordinato all’esproprio per ragioni di pubblica utilità. Insomma, un rinvio tecnico in quanto ci sarebbero degli adempimenti che gli uffici devono necessariamente ultimare prima dell’esame dell’assise. La seduta era convocata per le 19 di giovedì ed è durata soltanto pochi minuti. Dei tre punti in discussione, infatti, due sono stati ritirati e uno riguardava lo spazio riservato ai consiglieri per presentare mozioni, interrogazioni o interpellanze. Il consigliere di maggioranza Filippo Colantonio ha richiesto informazioni sulla procedura di adozione dei verbali del consiglio. Colantonio, da quanto si è capito, vorrebbe rivedere l’approvazione del documento redatto dal segretario comunale e inerente la delibera numero 33 del 26 ottobre scorso. Ieri mattina intanto, è stata riconvocata una nuova seduta per mercoledì prossimo 30 novembre alle 20. L’argomento più importante è sicuramente l’approvazione degli assestamenti di bilancio. In discussione anche tre regolamenti municipali: quello di contabilità, quello relativo ai servizi di economato e quello per l’applicazione di reclamo-mediazione.

Share Button