ARCE – Inclusione sociale, la Comunità montana aderisce al progetto

ARCE – Progetto di inclusione sociale: la XV Comunità montana aderisce per agevolare la solidarietà attiva verso le categorie più deboli.
Si tratta del progetto di inclusione sociale Re attiva Lab proposto dalla Cooperativa sociale Integrata Capodarco in collaborazione con il Gal versante laziale del Pna. L’attuazione del programma operativo della Regione Lazio riguarda la programmazione del Fondo sociale europeo dal 2014 al 2020.
«Abbiamo aderito a questa importante iniziativa che promuove l’inclusione sociale attiva – fa sapere il presidente Quadrini – per dare concretezza al diritto di cittadinanza di tutte le persone, indipendentemente dalla loro condizione. Sono particolarmente orgoglioso perché i destinatari del progetto sono i giovani dei nostri territori e l’obiettivo è di accompagnarli in un percorso di crescita personale al fine di agevolarne lo sviluppo del bagaglio di competenze personali e professionali richieste dal mondo del lavoro».
A tal proposito interviene anche il capogruppo consiliare di maggioranza dell’Ente montano Angela Mancini, delegata ai Rapporti con Associazioni ed Enti, nonché consigliere comunale di Isola del Liri: «Siamo parte attiva di questo interessante progetto di inclusione sociale destinato ai giovani adulti dai 18 ai 35 anni con disabilità o disagio psichico medio grave per i quali ci saranno dei percorsi individuali con le relative azioni. Oltre alla formazione teorica in aula i giovani parteciperanno ad attività di laboratorio durante le quali sarà attivato un vero Centro Servizi sperimentale in grado di erogare servizi informativi ai cittadini».

Share Button