FONTANA LIRI – Strada interrotta dalla frana. Dopo due anni nulla è cambiato

FONTANA LIRI – Il 4 febbraio di due anni fa la frana in contrada Casale: oggi la strada è ancora come allora e i residenti chiedono attenzione.
La strada, piuttosto frequentata, è interessata dalla frana per una lunghezza di circa 200 metri, mentre la vasta area è di circa 2000 metri quadrati. La massa del terreno, sprofondata di circa 40 centimetri, “cammina”, seppur lentamente, verso la vallata, tanto da ostruire il corso d’acqua (in questo periodo in secca) di rio Colle Pizzuto. In un primo momento la strada, stante la pericolosità, è stata chiusa al traffico con provvedimento dell’ufficio tecnico comunale. Nel frattempo l’amministrazione comunale dell’epoca, ha inoltrato richiesta di finanziamento di euro 1.486.216,00 per bonificare l’intera zona. I tempi di realizzazione però si sono allungati  e, cosi, è stato gioco forza riaprire la strada con tutti i prevedibili disagi. Del resto non è sufficiente un parapetto con pietre di riporto, per diminuire la pericolosità della ristretta carreggiata. Le auto, seppure con una certa difficoltà, percorrono il tratto, mentre ai mezzi pesanti il passaggio è vietato. Al momento sarebbero utili, ad esempio, pali di fondazione lungo il tratto a valle della strada per limitare il pericolo specialmente di notte, poiché la zona è scarsamente illuminata. Il problema dello smottamento è in piedi da tempo e merita la necessaria considerazione in particolare per risolvere i problemi sollevati dai cittadini. L’invito, insomma, è di sollecitare l’attuale amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gianpio Sarracco, a prendere in considerazione il provvedimento per un’adeguata messa in sicurezza della strada, in attesa poi di una completa opera di risanamento.

Share Button