FONTANA LIRI – E il corteo delle maschere finisce con il falò

FONTANA LIRI – Nonostante una noiosa pioggerellina, sua maestà il Carnevale ha coinvolto anche i bambini di Fontana Liri.
La sfilata delle maschere, che è andata in scena sabato scorso, da via Nicola Parravano, piazzale della scuola media, ha raggiunto piazza Trento.
Tre i calli allegorici in corteo hanno attraversato la parte bassa del paese: uno “confezionato” dall’associazione culturale “Il Castello”, l’altro realizzato dalle catechiste dell’azione cattolica e il terzo “Il pulcino pio” allestito da privati, con chiaro riferimento al sindaco Gianpio Sarracco.
La manifestazione, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, è stata organizzata dall’assessorato allo spettacolo, con la regia del responsabile Marco Di Ruzza.
Un ringraziamento va a tutte le associazioni operanti sul territorio (Pro Loco, “Il Castello”, Gruppo folk “La Ciocia”, Fare Verde e Azione Cattolica) che hanno offerto la loro fattiva collaborazione. Il corteo, colorato e vivace, scortato dai giovani della Protezione Civile S. Barbara e dai vigili urbani, ha percorso viale XXIX Maggio per arrivare in piazza Trento.
Qui, è esplosa la festa con musica, balli e canzoni dei ragazzi della scuola media, guidati dall’insegnante Tiziana Lucchetti. Per l’occasione offerti dolci di Carnevale, frappe, castagnole, pop corn e zucchero filato. Insomma un pomeriggio all’insegna dell’allegria culminato con il “Rogo degl’ascc” a simboleggiare il mito che brucia.

Share Button