FONTANA LIRI – Conti in tasca agli amministratori. E’ la trasparenza

FONTANA LIRI – Una delibera offre l’opportunità di apprendere quanto “costano” gli amministratori comunali. Nel rispetto dell’”operazione trasparenza” sono rese note, infatti, le indennità spettanti al sindaco, al vice sindaco, al presidente del consiglio e agli assessori. Ai consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza compete il gettone di presenza quantificato in 16,27 euro. Hanno diritto al gettone di presenza anche i membri delle commissioni consiliari. Il gettone però non potrà essere raddoppiato se, nello stesso giorno, si svolge anche il consiglio comunale. L’indennità di funzione mensile del primo cittadino Gianpio Sarracco è di 1.301,47 euro, importo già ridotto del 10%. Al vice sindaco Barbara Battista competono 260,28 euro, ma essendo medico e dipendente Asl, scatta la riduzione del 50%. Stessa procedura per il presidente del consiglio Sergio Proia che dovrebbe percepire 130,14 euro. In qualità di insegnante statale, deve però accontentarsi di 65,07. All’assessore Marco Di Ruzza spettano 195,21 euro.
Il consigliere di minoranza, Rocco Battista ha rinunciato ai gettoni di presenza. Invece, il vice sindaco, il medico Barbara Battista, assessore ai Servizi Sociali, ha deciso di accantonare il suo compenso per un fondo da destinare alle persone meno abbienti. Senza considerare i gettoni di presenza il comune corrisponde mensilmente, per le spese dell’amministrazione 1.691,89 euro.

Share Button