FONTANA LIRI – “Due anni di nulla”. Un comizio di piazza contro il sindaco

FONTANA LIRI – L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gianpio Sarracco, bocciata senza appello dalla minoranza consiliare.
A due anni dalla competizione comunale e dopo una pausa che sembrava preludere a una sorta di “concordato storico”, in paese torna ad infuocarsi il clima politico, tale da riportare indietro il calendario del tempo, fino alle asperità tipiche della campagna elettorale. A riaccendere la miccia un manifesto, firmato da Giuseppe Pistilli, ex sindaco, attuale consigliere di minoranza.
«Dopo due anni di amministrazione – attacca Pistilli – il nulla del nulla, andate a casa. Il paese è tornato indietro di anni! Manutenzioni scarse, nuovi progetti, lavori pubblici, commercio, giovani e posti di lavoro, servizi ai cittadini ridotti».
Nella nota di biasimo si legge: «Aumento delle tasse già di quest’anno e nel prossimo triennio. Sanno solo lamentarsi per giustificare la loro incapacità, pensano di addossare le colpe agli amministratori precedenti».
Per tornare poi ai programmi sbandierati in occasione delle consultazioni comunali, nel tazebao si afferma: «Finora nessuna promessa fatta in campagna elettorale è stata mantenuta».
Inoltre «Il sindaco Sarracco ha votato contro il bilancio alla comunità montana che prevedeva alcuni finanziamenti per il comune di Fontana Liri».
Con l’impegno di informare la cittadinanza, il  consigliere di minoranza Pistilli ha annunciato anche un comizio pubblico in piazza Trento per giovedì 1 giugno, ore 18. Insomma un “sferzata” all’indirizzo della maggioranza in carica che, però, avrà tempi e modi per replicare e difendersi dalle accuse.

Share Button