ROCCA D’ARCE – Atto del Consiglio irregolare. Commissione da rinominare

ROCCA D’ARCE – La prefettura di Frosinone ha accolto la richiesta dei consiglieri comunali di Rocca d’Arce, Quaglieri e Di Folco richiedendo l’annullamento della delibera di consiglio comunale del 26 maggio scorso in ordine alla sostituzione di un membro effettivo della commissione elettorale comunale.
«Queste sono le conseguenze di chi, non ascoltando i nostri pareri forniti durante il Consiglio Comunale ha deciso di forzare le regole. Oltre a procedere a una surroga non prevista dalla legge si ammettevano al voto anche alcuni eletti in maggioranza (per l’occorrenza dichiaratisi in minoranza) nel becero tentativo di influenzare anche le scelte che spettano alla minoranza» ha dichiarato Quaglieri.
In una nota la prefettura sottolinea come “il sistema normativo non contempla le possibilità di procedere alla sostituzione tramite elezione parziale dei singoli componenti, poiché l’articolo 15 comma 2 del testo unico prevede solo la rinnovazione dell’intera commissione quando per qualunque causa i membri effettivi o supplenti si siano ridotti in numero inferiore a quello richiesto per la validità delle riunioni. Per quanto su esposto, qualora fosse stata approvata delibera consiliare in violazione alle norme su richiamate si invita a provvedere e, tempestivamente all’adozione dei consequenziali provvedimenti di competenza atti a ripristinare la corretta e legittima composizione della commissione in esame”

Share Button