ARCE – Telecamera fissa, non si sfugge più

Il comandante della Polizia Locale, Giampiero Marzilli

ARCE – Un veicolo su cinque circola senza assicurazione o revisione: il comune di Arce corre ai ripari. La sicurezza dei cittadini è ancora una volta al centro delle iniziative poste in essere dall’amministrazione comunale.
Dopo l’installazione di alcune videocamere di sorveglianza in diversi punti strategici del paese, prosegue con buoni risultati la sperimentazione sul controllo del traffico veicolare avviata dal comandante della Polizia Locale Giampiero Marzilli, L’obiettivo è quello di cercare di ridurre drasticamente la circolazione di quei veicoli potenzialmente pericolosi per la sicurezza stradale e quindi per la cittadinanza.
Il centro urbano di Arce è attraversato da due importanti arterie come la strada regionale 6 Casilina e la strada regionale Valle del Liri, vie che generano una movimentazione di mezzi su gomma considerevole. Dopo i controlli sulla velocità, gli agenti della municipale stanno eseguendo dei nuovi rilevamenti sui veicoli in circolazione servendosi dei nuovi e moderni sistemi di verifica in tempo reale. Grazie ad una telecamera connessa alla banca dati del Ministero dei trasporti è possibile rilevare dal numero di targa del veicolo la mancata copertura assicurativa, lo stato della revisione e se il mezzo risulta rubato o segnalato nella back list delle forze dell’ordine. Un sistema che consente sia l’immediata contestazione dell’infrazione, che l’invio di una successiva verbalizzazione direttamente al domicilio del proprietario tramite il servizio di notifica postale. La sperimentazione sta dando buoni risultati, tanto che l’amministrazione del sindaco Simonelli starebbe valutando la possibilità di installare una telecamera fissa e sempre attiva. A preoccupare, infatti, sarebbero i dati diffusi a maggio scorso dallo stesso Ministero.
Secondo le stime, ad Arce ci sarebbero poco più del 16% dei veicoli intestati a persone residenti e non assicurati. Un numero superiore di circa due punti percentuali alla media della provincia di Frosinone e che, tra l’altro, non tiene conto di tutti quei veicoli che circolano senza la revisione. C’è da dire che sulle assicurazioni non rinnovate incidono pesantemente anche gli effetti di una crisi che sembra ormai senza fine. Sono diversi i nuclei familiari che, in possesso di più veicoli, avrebbero deciso di fermarne uno per risparmiare sui costi della polizza.

Share Button