ARCE – Quadrini: è il risultato della riforma

ARCE – «Non è solo il caldo a generare le fiamme. Quel fuoco infatti attecchisce su una serie di errori di programmazione e di pianificazione. Si alimenta di scelte politiche poco lungimiranti e di prospettive sbagliate».
Il presidente della XV Comunità montana Valle del Liri Gianluca Quadrini ce l’ha con il governo nazionale: «Lo smantellamento delle Provincie, privandole delle competenze in materia ambientale e faunistico venatorio, e non ultimo la soppressione del Corpo forestale, così come quella delle Comunità montane – dice Quadrini – stanno portando all’emergenza incendi. Le evidenti difficoltà nella gestione diretta dei numerosi e vasti incendi boschivi hanno tra le cause principali proprio l’eliminazione del Corpo forestale dello Stato. In questi giorni molte zone del territorio sono attaccate dal fuoco che causano ingenti danni e si estendono per chilometri. E’ visibile allo stesso tempo l’inefficienza delle nuove procedure antincendio. Questo è il risultato della pessima riforma con cui è stato eliminato l’unico corpo con competenza diretta sugli incendi boschivi, dotato di mezzi e personale preparato e che conosce il territorio rurale e montano. Come presidente di comunità montana – conclude Quadrini – esprimo la mia più netta contrarietà a questa riforma».

Share Button