ARCE – Schianto mortale sulla Casilina

ARCE – Schianto fatale ieri sulla strada regionale Casilina, nel centro del paese. Nel violentissimo scontro ha perso la vita Gianclaudio Nicolella, cinquantaquattrenne di San Giovanni Incarico. L’uomo viaggiava in sella alla sua moto, una Ducati rosso fiammante, ed era probabilmente uscito da casa per una delle tante passeggiate che amava fare nel tempo libero.
L’impatto sarebbe stato particolarmente brutale e sarebbe avvenuto intorno alle 17.20 di ieri, nei pressi del distributore di benzina Tamoil, a poche centinaia dall’impianto semaforico. Da una prima e sommaria ricostruzione della dinamica, Gianclaudio percorreva la Casilina in direzione di Colfelice-Cassino. Qualcuno lo avrebbe visto fermo al semaforo per poi ripartire al momento del verde. Di li a pochi attimi lo scontro con una Lancia  Lybra di colore grigio. L’auto marciava nella sua stessa direzione e stava svoltando nel piazzale dell’area di servizio. L’impatto è stato molto violento tanto che l’uomo e la sua moto sono stati scaraventati a diversi metri dalla carreggiata dove presumibilmente è avvenuta la collisione.
Immediatamente sono intervenute alcune persone che si trovavano nelle vicinanze, che oltre ad allertare i soccorsi hanno cercato di prestare le prime cura all’uomo. Fin da subito, però, le sue condizioni sono apparse disperate. Nel giro di pochi minuti sono arrivate sul posto due autoambulanze ed un auto medica. Poco dopo è atterrata in un terreno limitrofo di località Valle anche un’eliambulanza. Purtroppo i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del cinquantaquattrenne.
Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo con il maresciallo Gaetano Evangelista. Sul luogo del sinistro sono arrivati anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale per regolare la viabilità del tratto interessato. Il magistrato del Tribunale di Cassino ha disposto il trasferimento della salma presso l’obitorio dell’ospedale Santa Scolastica dove dovrebbe essere stato eseguito l’esame autoptico.
Fortunatamente illesa, anche se sotto shock, la donna al volante della Lancia che è stata comunque trasportata al pronto soccorso. Si tratta di una ragazza di trentadue anni residente in località Collealto che, secondo alcuni, avrebbe dichiarato subito dopo l’incidente di non aver visto in alcun modo sopraggiungere la moto.
Gianclaudio Nicolella lasca la moglie e due figlie, da non molto era diventato nonno. Era particolarmente conosciuto a San Giovanni Incarico, dove lavorava nel settore dell’edilizia e viene ricordato dai più come una persona disponibile e solare. Cordoglio per la scomparsa di Nicolella è stato espresso dal sindaco Paolo Fallone e dall’amministrazione a nome dell’intera comunità alla moglie, alle figlie e alle sorelle e fratelli di Claudio.

Share Button