ARCE – Raid vandalico al museo, quattro minorenni nei guai

ARCE – Raid al museo: denunciati quattro minori. Hanno tra i 14 e 16 anni e frequentano le scuole superiori. Ad incastrarli le telecamere di videosorveglianza del Comune che li hanno ripresi mentre entravano nei locali di corso Umberto I.
I fatti risalgono a domenica scorsa quando i quattro adolescenti si sono introdotti nel museo “Gente di Ciociaria” e si sono divertiti ad aprire gli estintori e a spargere tutto il contenuto sul pavimento e sulle pareti di entrambi i piani. Un diversivo alla noia della domenica pomeriggio che ha causato la chiusura della struttura in attesa dell’intervento della ditta delle pulizie specializzata nella rimozione della patina bianca.
Le indagini sono state condotte inizialmente dagli agenti della Polizia locale che per primi si sono accorti dello scempio, poi dai Carabinieri della stazione di Arce. Acquisite le immagini delle telecamere, i quattro sono stati identificati e rintracciati dagli uomini del maresciallo Gaetano Evangelista. Davanti ai militari, i quattro ragazzini si sono accusati a vicenda balbettando poche parole: «ha iniziato lui, io non c’entro», «non è vero, sei stato tu», «io non volevo partecipare, è stata una tua idea» e cosi via.
Ma la sequenza delle immagini vagliate degli investigatori non lasciano molti spazi a interpretazioni. Alla fine, uno ad uno, hanno ammesso di aver danneggiato, senza un preciso motivo, le stanze del museo.
Ieri mattina, a conclusione delle indagini, i quattro sono stati denunciati alla Procura del Tribunale dei minorenni di Roma per il reato di danneggiamento aggravato in concorso.

Share Button