ROCCA D’ARCE – Nomina del rappresentante della minoranza alla Comunità Montana: Una interrogazione parlamentare

Dopo la richiesta del prefetto di ripristinare la corretta composizione della commissione elettorale comunale, arriva anche una interrogazione parlamentare sul caso della nomina del rappresentante della minoranza di Roccadarce alla XV Comunità montana alle cui votazioni sono stati ammessi due eletti in maggioranza
L’anomalia relativa alla possibilità di far partecipare due Consiglieri Comunali eletti in maggioranza nella lista di Pantanella alle votazioni per il rinnovo delle cariche che spettano unicamente alla minoranza nelle varie Commissioni, ed in particolar modo alla XV Comunità Montana, rappresenta un unicum tale da essere diventato argomento di attenzione Parlamentare.
Un atteggiamento di tale bassezza ed arroganza politica che è stato fortemente contestato dall’Opposizione e continua ad esserlo anche in ragione del fatto che l’abbandono “sulla carta” della maggioranza da parte dei due Consiglieri appare solo una malcelata strategia atta solo ad interferire nelle scelte che non spettano a componenti eletti in maggioranza. Una tesi avallata anche dal fatto che i due conservano ancora le deleghe del sindaco e della maggioranza pur essendosi dichiarati di minoranza e testimoniata inoltre anche dal mancato ritiro, da parte del sindaco, delle proprie deleghe  concesse.
Queste procedure in spregio alle più elementari regole democratiche sono diventate addirittura oggetto di una interrogazione parlamentare dell’On. Nazzareno Pilozzi che ha chiesto al Ministro dell’Interno “di quali elementi disponga il Governo in relazione alla vicenda di cui in premessa e quali iniziative di competenza, anche di carattere normativo, intenda assumere per chiarire la disciplina applicabile al caso in questione ed eventualmente definire disposizioni più stringenti in relazione all’esigenza di tutelare le minoranze nell’ambito degli organi eletti degli enti locali, così evitando che si ripetano casi come quello di Rocca d’Arce”
Il capogruppo Quaglieri esprime un forte ringraziamento al Deputato Pilozzi che ha avuto la sensibilità di sposare l’impegno della “tutela delle minoranze elette” che rappresentano i cittadini e che sono un importante tassello della vita democratica di ogni paese che altri sviliscono.
La nostra è una battaglia di civiltà, non ci interessano le poltrone, e quindi ci fa piacere che sia stato dato risalto a questo modo di fare politica in maniera arrogante e preponente. Ci auguriamo inoltre, proprio come puntualizzato dall’On. Pilozzi nella sua richiesta, che siano definite disposizioni che evitino nuovi casi come quello di Roccadarce.

Share Button