ARCE – Asilo nido con nuove tariffe e agevolazioni. Ma pochi posti

Uno scorcio dell’Asilo Nido

ARCE – Nuove tariffe e agevolazioni Isee per il rilancio del nido comunale. C’è tempo fino al 15 febbraio per presentare la domanda di ammissione, ma c’è posto solo per sette bambini.
Il sindaco Simonelli l’aveva annunciato in più occasioni: la riapertura della struttura di via Marconi, mai decollata dopo la chiusura del 2009, rappresenta un obiettivo strategico per l’amministrazione comunale. La vera novità, però, è rappresentata dal dietro front della giunta sulla scelta operata qualche anno fa di non introdurre tariffe in base agli scaglioni di reddito.
La nuova deliberazione del 14 gennaio scorso, infatti, ha fissato le nuove tariffe mensili che prevedono un’unica tipologia di frequenza a tempo pieno e tre scaglioni di reddito; con un Isee fino a diecimila euro il costo è di 266 euro (agevolazione del 30%), da 10.000 a 15.000 si passa a 304 (agevolazione al 20%), mentre con un reddito superiore il costo è di 380 euro.
Nelle tariffe sono inclusi i pasti e i prodotti per l’igiene dei bambini, mentre resta a carico delle famiglie la fornitura dei pannolini.
I bimbi disabili, in possesso della certificazione prevista dalla legge 104 del 1992, sono ammessi di diritto al nido e sono esonerati dalla retta solo nel caso in cui il rispettivo nucleo familiare si trovi nella fascia di reddito Isee inferiore ai duemila euro.
Sono inoltre previste agevolazioni nella misura del 50% sul secondo figlio iscritto e frequentante. Per l’inserimento all’asilo nido è prevista la gratuità per dieci giorni. A carico delle famiglie c’è anche la quota assicurativa annua di 70 euro. Gli interessati possono presentare la domanda d’iscrizione entro il 15 febbraio 2018.
I posti, per motivi organizzativi dell’anno educativo che terminerà il prossimo 31 luglio, sono soltanto sette con priorità di iscrizione per i residenti.

Share Button