FONTANA LIRI – Quando la cultura viaggia sui binari

FONTANA LIRI – I comuni di Fontana Liri, Arce e Colfelice a braccetto per il convegno “Viaggiando in treno tra cinema e letteratura”.
La manifestazione (ingresso libero) curata da Santina Pistilli, presidente del Centro studi ricerche e documentazione “Marcello Mastroianni”, punta a promuovere e diffondere gli aspetti culturali legati alle tematiche paesaggistiche del territorio, per la presenza della linea ferroviaria Roccasecca-Avezzano.
Il primo appuntamento è in programma questo pomeriggio alle 17 a Fontana Liri, nei locali del centro polifunzionale di via Fiume. Le note introduttive sono affidate alla professoressa Pistilli e a Paolo Silvi, presidente associazione “Apassiferrati”. Previsti gli interventi di Marcello Carlino, docente di letteratura italiana Università “La sapienza”, di Gerry Guida, valente scrittore e critico cinematografico, e di Stefania Catallo, fondatrice del centro anti-violenza “Marie Anne Erize”.
L’interessante iniziativa continuerà domani, sempre alle 17, ad Arce, nella sala congressi del museo “Gente di Ciociaria” con la proiezione del film “Il ferroviere” (1956”) del regista Pietro Germi. La rassegna proseguirà, ancora a Fontana Liri il 12 febbraio (ore 17) con la presentazione e la visione del film “Stanno tutti bene”. Ultimo incontro con la cultura cinematografica a Colfelice il 13 febbraio (ore 17) nella sala consiliare con la visione del film “Train de vie – un treno per vivere” del regista Rau Mihaileanu.
In definitiva quattro giorni di proposte culturali per valorizzare e diffondere la conoscenza storica, sociale ed economica del territorio, attraversato dalla ferrovia Roccasecca-Arce-Avezzano.

Share Button