FONTANA LIRI – “Guerra” di numeri tra maggioranza e opposizione

FONTANA LIRI – Il consiglio comunale si è vivacizzato sull’approvazione del rendiconto di gestione anno 2017. L’argomento, illustrato da Marco Di Ruzza, assessore al Bilancio, è stato un riassunto di numeri e importi che, alla fine, hanno evidenziato una gestione “oculata e corretta”, avvalorata dal revisore dei conti. A sorpresa accertato, poi, un avanza di amministrazione di euro 154.000. Dalla minoranza, però, il consigliere Rocco Battista, ex assessore al Bilancio, ha rilevato subito una palese contraddizione sulle cifre. Si è acceso così un accalorato confronto culminato con la domanda rivolta all’assessore Di Ruzza su «come intende utilizzare l’avanzo di gestione».
L’assessore ha difeso l’operato, appellandosi all’accortezza della gestione e considerando la domanda una forma di propaganda politica. La maggioranza comunque è rimasta compatta, mentre l’opposizione (Battista, Luigi Bianchi e Ornella Iafrate) ha votato contro.
Per quanto riguarda il servizio di tesoreria 2018 – 2023 (scaduto il contratto con il Credito Valtellinese) è in corso una ricerca di mercato per valutare l’offerta più conveniente. Poi il consigliere di maggioranza Gianfranco Rauso ha illustrato la modifica del regolamento per i lavori, le forniture e i servizi in economia, secondo le linee guida dell’Anac. Il consigliere di opposizione di opposizione Luigi Bianchi, in qualità di rappresentante di maggioranza della “XV Comunità Montana” di Arce, ha dichiarato che esiste la possibilità di collocare, senza alcun costo, due compostiere per la raccolta dell’umido. Il sindaco Gianpio Sarracco, favorevole al progetto, ha sollecitato comunque un incontro tra i rispettivi uffici tecnici per stabilire modi e tempi per l’istallazione.

Share Button