FONTANA LIRI – Addio ai vecchi cipressi malati. La piazza attende i “sostituti”

FONTANA LIRI – In Piazza Trento il taglio di tre maestosi cipressi. Martedì mattina, dopo l’ordinanza del sindaco Gianpio Sarracco, è avvenuto l’abbattimento degli alberi che adornavano la zona verde della piazza centrale. Su incarico del Comune, il lavoro è stato eseguito dalla ditta specializzata “Biemme multiservizi” di Anagni.
Il motivo dell’operazione è riconducibile a una relazione, commissionata dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale Daniele Capuano e redatta dall’agronomo forestale Luca Cistrone, per conoscere l’integrità delle piante. Dal rapporto dell’agronomo è emerso il cattivo stato di salute dei cipressi che furono messi a dimora nel 1983 su iniziativa dell’allora sindaco Antonio Lucchetti.
Con il passare degli anni gli alberi, purtroppo, sono stati colpiti da una precoce senescenza e infezioni da stress fisiologico. Evidenti segni di sofferenza tali da rappresentare un serio pericolo per la pubblica incolumità.
Adesso l’area liberata è pronta per ospitare nuove piante di abbellimento, magari più consone all’arredo urbano. Più di qualcuno suggerisce alberi di tiglio ornamentale, piante molto diffuse, ideali per viali e piazze per la bellezza estetica. Tra l’altro il tiglio è longevo e può raggiungere anche 250 anni di età. Non sarebbe male neanche il ricorso alla quercia canadese dal bellissimo colore rosso.

Share Button