FONTANA LIRI – A San Paolo la tradizione sposa la fede. Ma pure il gusto

FONTANA LIRI – Nel segno della tradizione si è rinnovata, con grande successo, la caratteristica ricorrenza della “Notte del falò”. La festa, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, si è svolta nella popolosa contrada di San Paolo, all’immediata periferia del paese. Numerosi i visitatori, provenienti anche dai centri limitrofi, presenti alla manifestazione, giunta alla quarta edizione. Un bilancio più che soddisfacente che premia il promotore della kermesse Davide Simoni, i collaboratori Pino Battista (capo-festa) Luigi Cinelli (segretario) e i membri del direttivo.
Dopo la messa delle 20 officiata dal parroco don Pasqualino Porretta nella piccola chiesetta del Santo, si sono aperti gli stand gastronomici per gustare, in allegra compagnia, arrosticini d’Abruzzo, panini con porchetta, salsicce, wurstel e tante altre specialità locali.
L’intrattenimento musicale è stato affidato al duo Di Folco e Katia di Arpino, con il siparietto dei balli di gruppo.
Alle 23.30, davanti il piazzale della chiesa di San Paolo, lo spettacolo dei fuochi artificiali e, di seguita la consueta e attesa accensione del grande falò per concludere in bellezza la simpatica manifestazione che anche quest’anno, come sempre, ha fatto il pieno.

Share Button