COLFELICE – Contrada Quartora. Potenziate le fogne dopo un lungo iter

COLFELICE – Dopo un lungo iter burocratico è stato potenziato il sistema fognario per le abitazioni della contrada di via Quartora.
La scorsa settimana il Comune di Colfelice ha provveduto al conferimento all’Acea Ato5 della rete fognaria a servizio delle abitazioni di via Quartora. Il relativo verbale è stato sottoscritto dagli ingegneri Umberto Bernola e Serafino Colasanti per la segreteria Sto Ato5, dall’ingegnere Mario Palombi per l’Acea Ato5 e dal sindaco Bernardo Donfrancesco.
Viene così messa la parola fine a una criticità durata anni migliorando le condizioni igienico-ambientali della contrada.
Infatti, la messa in funzione del collettore, realizzato dal Comune, va a potenziare notevolmente le capacità ricettive del sistema fognario comunale in una zona molto popolata e, ponendo fine a una criticità avvertita da anni, contribuisce sensibilmente al miglioramento delle condizioni igienico-ambientali della contrada.
Il sindaco ha espresso viva soddisfazione per l’obiettivo raggiunto: «la conclusione dell’iter burocratico e l’attivazione dell’opera sono state rese possibili dall’azione congiunta della Sto Ato5, dell’Acea e del Comune di Colfelice, che ha consentito di superare le notevoli difficoltà burocratico – amministrative (spesso il vero ostacolo alla celere realizzazione di opere di questa natura)».
Anche i cittadini della contrada, ha aggiunto il sindaco, sono grati all’Acea per la disponibilità con cui ha accolto le pressanti richieste del Comune e ha seguito i lavori di messa a punto della nuova rete. E’ da sottolineare, inoltre, che il nuovo tratto di fognatura è già collegato all’impianto di depurazione Mandrelle, completato e inaugurato lo scorso anno con il deciso impegno dell’Acea, della Sto e del comune.
Il Comune ora provvederà a emanare ordinanza con cui si farà obbligo di allaccio a tutti i proprietari delle abitazioni in una fascia di 100 metri in asse al collettore fognario.

Share Button