FONTANA LIRI – “Siamo soddisfatti. Ora sogno il teatro”

FONTANA LIRI – All’indomani della notizia sul finanziamento di 369.000,00 euro concesso dalla Regione Lazio per la costruzione della caserma dei carabinieri in paese si registra viva soddisfazione per il ritorno dei tutori dell’ordine. La struttura prenderà forma in via San Salvatore con adeguamento dell’ex scuola elementare.
Chi, comunque, è particolarmente soddisfatto della promessa, lungamente inseguita, è il sindaco Gianpio Sarracco: «Quando ci siamo insediati a giugno 2015 la caserma era già distaccata ad Arce. Intanto per limitare i disagi dei cittadini abbiamo ottenuto un presidio fisso in Comune. Nel frattempo ci siamo adoperati per predisporre l’iter amministrativo al fine di risolvere l’annoso problema. Oggi, grazie all’interessamento congiunto tra il consigliere regionale Mauro Buschini e l’assessore Alessandra Sartore, abbiamo ottenuto il finanziamento».

Adesso quali altri progetti sono sul tappeto?
«Da poco sono partiti i lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della scuola media. In tal senso abbiamo ottenuto un finanziamento di 298.00,00 euro dalla Regione. E’ prossima poi la costruzione di tre mini-isole ecologiche, per le quali la Provincia ha concesso un contributo di 150.000,00 euro».

Nel prossimo consiglio comunale sarà illustrato il patto consiliare?
«Il punto inserito all’odg consiste in un programma condiviso, proiettato per il fine mandato, ma che guarda però all’immediato futuro».

Dopo il prevedibile tempo per ambientarsi ritieni di aver lavorato all’indirizzo del paese? Che voto assegni alla tua amministrazione?
«Su alcuni aspetti, tipo la soluzione dell’acqua in tutte le abitazioni, meritiamo il massimo dei voti. Su altre questioni, invece, siamo andati meno bene. Nel complesso, considerate anche le difficoltà economiche (300.000 euro di trasferimenti in meno all’anno) riteniamo di meritare un giudizio soddisfacente».

Quali sogni nel cassetto?
«L’obiettivo è realizzare una sala teatrale. L’impegno precipuo però resta il completamento del pallone tensostatico».

Share Button