ARCE – Guardia Medica chiusa, l’ira di Gn

ARCE – Gioventù Nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia, in campo per difendere i servizi sanitari territoriali dopo la chiusura della guardia medica in paese. La protesta dei militanti di Gn si leva soprattutto nei confronti della Regione Lazio.
«Ancora una volta la sanità ciociara viene martoriata dalla politica di Zingaretti e della sua maggioranza – si legge in una nota -. E’ notizia di questi giorni che la guardia medica ad Arce non è più attiva. E tutto questo succede mentre la sede provinciale Ares 118 viene accorpata con Latina. Pare che alla Regione poco  importi della questione sanità in provincia di Frosinone. Come Gioventù Nazionale, insieme al presidente provinciale Daniele Massa, fummo i primi a manifestare contro i tagli alla sanità ciociara e contro l’accorpamento del 118, iniziativa a cui partecipò anche il senatore Ruspandini. La questione relativa alla guardia medica di Arce non può passare sotto silenzio, stiamo infatti parlando dell’ennesimo attacco indiscriminato alla sanità locale».

Share Button