FONTANA LIRI – In viaggio con 4.500 euro falsi: in manette

I Carabinieri con il denaro sequestrato

FONTANA LIRI – Oltre quattromila euro, tutte in tagli da cinque euro. Pronte per essere piazzate in giro per i vari negozi di Fontana Liri. E in tasca anche una patente di guida falsa. Per questo sono scattati gli arresti per una coppia di napoletani.
Lui, B.I., 65 anni, è finito in carcere a Cassino, mentre lei, A.T., 45, è ai domiciliari. L’operazione è stata condotta, martedì pomeriggio, a Fontana Liri, dai carabinieri della sezione operativa del comando Antifalsificazione monetaria di Roma, unitamente a quelli del Norm della compagnia di Sora e della stazione di Isola del Liri. I soldi erano nascosti in un’automobile.
I militari hanno contestato alla coppia il reato di concorso finalizzato alla falsificazione di monete, spendita e introduzione nello stato, previo concerto, si monete falsificate.
I carabinieri, dopo una serie di segnalazioni, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di banconote false, decidevano di controllare l’autovettura sulla quale viaggiavano i due. A seguito della perquisizione veicolare e personale rinvenivano due involucri in cellophane, occultati sotto il sedile anteriore destro, contenenti complessivamente ottocentonovantasette banconote false da cinque euro, per un corrispettivo valore di 4.485 euro. Ma non solo, durante la perquisizione, è saltata fuori una patente di guida falsa, detenuta dal sessantacinquenne. Il documento presentava la foto del napoletano con i dati anagrafici di un altro soggetto.
Tutto il materiale, insieme all’autovettura, è stato posto sotto sequestro. Il sessantacinquenne è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Cassino, mentre la donna è finita agli arresti domiciliari nella propria abitazione.

Share Button