ARCE – Ruba una birra e palpeggia la barista. Subito arrestato

ARCE – Una mattinata da dimenticare per i clienti abituali del bar che hanno assistito alla scena. E soprattutto per la giovane barista su cui l’uomo ha sfogato i suoi più bassi istinti palpeggiandola prima di finire in manette.
Tutto è avvenuto nel giro di pochi instanti. L’uomo, un quarantanovenne di Arce già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona e contro il patrimonio oltre che per spaccio di sostanze stupefacenti, si è presentato ieri mattina nel locale. Sulle prime non ha dato modo di sospettare che stesse per combinarla grossa. A un certo punto, però, ha afferrato dal frigobar una birra ed è uscito senza passare alla cassa.
La barista, una ragazza del luogo, ha visto tutto. Così ha cercato di fermare l’uomo che nel frattempo aveva guadagnato l’uscita dal locale. L’ha raggiunto intimandogli di pagare la birra, ma lui ha reagito palpeggiandole il seno e toccandola nelle parti intime.
La giovane è riuscita a divincolarsi dalla stretta morbosa dell’uomo e ad allontanarsi. Subito ha chiamato i carabinieri che sono giunti sul posto poco dopo. Qui i militari hanno ascoltato il drammatico racconto della ragazza, ancora molto scossa per quanto era accaduto pochi minuti prima, e si sono messi sulle tracce dell’aggressore.
E’ bastato poco ai carabinieri per rintracciarlo nelle vicinanze del bar e arrestarlo con le pesanti accuse di “violenza sessuale” e “furto”. Dopo averlo condotto in caserma per le formalità di rito, il quarantanovenne è stato rinchiuso nel carcere di Cassino a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Share Button