ARCE – Coppia stupefacente. Lei è incinta e nasconde la coca nel reggiseno

ARCE – Una coppia… stupefacente. L’hanno scoperta i carabinieri ieri mattina ad Arce nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto dello spaccio di droga in paese e nei suoi dintorni.
Lui è un trentaseienne del posto, già sottoposto agli arresti domiciliari e pregiudicato per reati legati allo spaccio di stupefacenti; lei, la sua compagna, ha ventotto anni ed è incinta. Insieme sono accusati di aver messo su una piccola centrale di smercio della droga. Per questo sono stati arrestati,
I carabinieri della stazione di Arce, con la collaborazione dei loro colleghi del Nucleo carabinieri cinofili di Santa Maria di Galeira, si sono presentati a casa dei due di buon’ora per una perquisizione. Ci hanno messo poco per scovare la droga: nove dosi di cocaina. E ciò nonostante che la donna, alla vista dei militari, avesse escogitato un nascondiglio inconsueto per nasconderla: il reggiseno che indossava.
Con l’intervento di personale femminile, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione personale della ventottenne e rinvenuto la sostanza stupefacente già suddivisa in dosi, all’interno di un pacchetto di sigarette nascoste nel seno.
Non solo. Nell’appartamento i militari hanno trovato anche del denaro: complessivamente 690 euro in banconote di piccolo taglio che gli inquirenti ritengono essere frutto dell’attività di spaccio. I due sono stati arrestati con l’accusa di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”. Dopo essere stati accompagnati in caserma per le operazioni di rito, l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Cassino mentre per la sua compagna sono scattati gli arresti domiciliari, entrambi in attesa di essere processati per il reato loro contestato.

Share Button