ARCE – Frutta e verdura in locali sporchi e a bordo strada

ARCE – Frutta e verdura in locali fatiscenti e sporchi, o direttamente a bordo strada con alto rischio di insudiciamento e inquinamento.
Carenze strutturali e mancanza di allaccio all’acqua potabile delle condotte idriche comunali. E’ quanto riscontrato dai carabinieri del Nas di latina, insieme al personale medico ispettivo del servizio di prevenzione dell’Asl di Frosinone, in un negozio di prodotti ortofrutticoli di Arce, gestito da cittadini egiziani.
Imposta la chiusura e la sospensione delle attività di deposito e vendita al minuto al titolare dell’attività. Il valore della struttura chiusa è di oltre 100.000 euro. Al titolare è stata erogata una sanzione amministrativa di 1.000 euro.

La ricostruzione
Per poter riaprire, l’esercizio commerciale dovrà provvedere al ripristino delle corrette condizioni igienico sanitarie e di pulizia, oltre all’allaccio alla condotta idrica potabile, il proprietario del negozio di frutta e verdura dove sono stati effettuati i controlli del Nas. La sicurezza alimentare e la tutela della salute, quali principi istituzionali, sono il motore che impegna quotidianamente i carabinieri del Nas di Latina. E proprio nell’ambito di uno dei controlli, nel territorio di Arce, sono state riscontrate gravi violazioni alle norme igienico sanitarie, carenze strutturali e mancanza di allaccio all’acqua potabile.
Il titolare, stando alle accuse, incurante dei pericoli a cui esponeva gli acquirenti del negozio, depositava la frutta e la verdura in luoghi che non avevano le caratteristiche previste delle vigenti normative sulla sicurezza alimentare, mettendo in vista oltretutto le merci anche al di fuori dei locali commerciali, direttamente sulla pubblica via.

Share Button