ARCE – Aggravamento della misura. In cella per la terza volta

ARCE – I carabinieri di Arce lo hanno arrestato per la terza volta. Il trentaseienne arcese, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e spaccio di droga, è finito di nuovo in cella in ottemperanza a un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Cassino.
Il provvedimento scaturisce dalla richiesta di aggravamento della misura cautelare avanzata dai carabinieri di Arce nei confronti dell’uomo che era già sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso.
Infatti, solo pochi mesi fa, i militari della caserma di Arce avevano arrestato il trentaseienne per due volte, insieme ad altre due complici, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
Dopo le formalità di rito l’uomo è stato rinchiuso nella casa circondariale di Cassino a disposizione del magistrato.

Share Button