FONTANA LIRI – “Un paese nel degrado”. L’affondo di Venditti

FONTANA LIRI – «A Fontana Liri regna il degrado. Come nella maggior parte del paese, nei pressi del ponte Romano manca la manutenzione di panchine e verde pubblico, a dimostrazione che l’amministrazione si dimentica di compiere i lavori ordinari anche nei posti turistici del paese, lasciati in condizioni inconcepibili».
Vittorio Venditti, portavoce cittadino e dirigente provinciale di Fratelli d’Italia, non usa mezzi termini per denunciare le situazioni di degrado.
«Nel parcheggio vicino la scuola media – aggiunge – le panchine rotte e transennate, per non parlare delle sterpaglie fuoriuscite dal torrente sottostante nell’area picnic, vicino al vecchio mulino, l’erba ha oramai ricoperto tutto e il transennamento deturpa ancora più il paesaggio».
Da qui la sua bordata all’indirizzo dell’amministrazione del sindaco Gianpio Sarracco: «Fontana Liri è allo sbando, nessuno si occupa di niente, le lamentele dei cittadini ci arrivano anche dal cimitero, dove la situazione non cambia e le sterpaglie la fanno da padrone. Non possiamo rimanere in silenzio davanti a questo scempio, abbiamo il diritto di farlo presente al sindaco per cercare di risolvere la situazione. Perché è inaudito che si spendano 1100 euro per un rinfresco e 800 di targhe, lasciando allo sbando intere zone del paese».

Share Button