Asse Tirreno – Adriatico, Quadrini parla del progetto già rilanciato da Mosticone e torna a sollecitare le Istituzioni.

ARCE – Il consigliere provinciale, nonché presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri Gianluca Quadrini torna a parlare di un progetto ambizioso già rilanciato egregiamente qualche mese fa dal consigliere comunitario e comunale di Sora Alessandro Mosticone, che riguarda la realizzazione della trasversale appenninica Tirreno-Adriatico.
«Promuovere la realizzazione di un collegamento trasversale tra le regioni Lazio ed Abruzzo, ovvero tra il Tirreno e l’Adriatico, sul quale si è impegnato in modo lodevole anche il consigliere Mosticone e che interessa i territori ricompresi nel PRUSST del Medio Bacino del Liri, significa rilanciare e valorizzare un territorio aprendo scenari di sviluppo molto importanti – dichiara Quadrini -. In questo modo verrebbe alleggerito infatti il traffico sulla Sora-Avezzano, e sarà più agevole raggiungere Pescara e L’Aquila. O, viceversa, recarsi a Sora e zone limitrofe dalle principali città abruzzesi, facendo della nostra provincia di Frosinone e anche della regione, uno snodo centrale dal punto di vista economico.
Centrare una opportunità come questa, è, chiaramente impresa ardua, ma non impossibile ed in questo momento è necessario che l’interesse tra Ministero e le due regioni coinvolte, Lazio e Abruzzo, con i rispettivi assessorati alle Infrastrutture vada in tal senso, per poter concretizzare un progetto importante che la provincia di Frosinone attende ormai da troppi anni».
Tale progetto è rimasto fermo al dicembre del 2012 quando il sindaco di Sora Ernesto Tersigni firmò un protocollo d’intesa preliminare con il presidente della Provincia di Frosinone Antonello Iannarilli e il presidente della provincia de L’Aquila, Antonio Del Corvo e prevede, dunque, la realizzazione di un traforo che dalla zona di Ridotti nel Comune di Balsorano sbucherà dopo 5,9 chilometri presso Collelongo, per poi proseguire attraverso il Fucino fino a raggiungere il casello autostradale di Celano.

Share Button