COLFELICE – “Rinasce” l’antica piazza del Duca. Bernardo Donfrancesco: “E’ stato un iter lungo e piuttosto tormentato”

COLFELICE – Nell’anteguerra c’erano terra e sabbia, bisognava stare attenti a non inciampare. Ora è un piccolo gioiello.
Domenica è stato “svelato” a tutti il volto nuovo di piazza del Duca: la piazza più antica di Colfelice ha assunto un nuovo aspetto mantenendo vive le sua caratteristiche e peculiarità.
Una festa per tutto il paese, presenti alla cerimonia il sindaco Bernardo Donfrancesco e tutta l’amministrazione comunale.
In quella piazza è racchiusa la storia del paese, lì era nato nel 1884 l’artista Eleuterio Riccardi.
A ricordare la vita in quella piazza è stato attraverso le sue poesie il poeta Antonio Insardi, nato nel 1925 proprio in piazza del Duca, al quale il Comune ha donato una targa ricordo.
«La piazza continua ad essere, in veste rinnovata, la testimonianza della nascita del centro storico di Colle Drago, sorto nel 1583 quando il duca Giacomo Boncompagni “ordinò fosse edificato un Casale per porci gente” – ha ricordato il sindaco -. E l’agglomerato di case ora restaurate vuole essere pure un atto di amore per un paese in cui la contiguità delle abitazioni consente una comunità di vita e di esperienze senz’altro positive nell’odierna società, spesso caratterizzata da indifferenza e solitudine».
Arriva a compimento un progetto, finanziato dalla Regione Lazio, avviato nel 2006.
«E’ stato un iter lungo e piuttosto tormentato, ma alla fine piazza del Duca ha assunto un look più moderno – ha spiegato Donfrancesco -. Le facciate dei fabbricati sono state completamente ristrutturate e arricchite con un radicale intervento di recupero e riqualificazione finanziato dalla Regione. Mentre precedenti lavori dell’amministrazione comunale avevano riguardato il rifacimento della pavimentazione e l’eliminazione dei cavi elettrici e telefonici che attraversavano la piazza».

Share Button