ARCE – In sella alle moto. Così gli amici per l’ultimo saluto a Francesco

ARCE – In sella alle moto gli amici di Francesco Petrozzi lo hanno atteso davanti alla chiesa nel suo ultimo viaggio terreno.
I cinque amici hanno voluto essergli vicini proprio sulle due ruote che il ventenne di Campostefano amava e con cui condividevano questa passione.
Gremita la chiesa Santissimi Apostoli Pietro e Paolo ieri pomeriggio per le esequie del giovane che sabato scorso si è tolto la vita.
Tanti i ragazzi di Arce e Ceprano che hanno partecipato alla cerimonia funebre, molti suoi amici, altri semplici conoscenti, ma si sa quando un giovane scompare un intero paese è in lutto e il dolore è profondo, indescrivibile per i genitori, uno strazio senza uguali che avvolge la comunità nel silenzio.
Fiori bianchi per Francesco un giovane che lavorava come cameriere nei ristoranti del comprensorio e poi aiutava il padre nel taglio della legna; un ragazzo che si dava fare, coltivava amicizie e affetti, ma che forse era turbato da angosce profonde al punto di decidere di farla finita. I suoi amici non sanno dare una spiegazione al gesto estremo compiuto da Francesco; forse i tormenti, le paure e il malessere erano per lui così profondi, da indurlo a mettere fine alla
pesante esistenza in silenzio, senza lasciare messaggi o palesare segnali che potessero far comprendere
e intervenire.
Francesco se n’è andato lasciando tutti increduli, addolorati, smarriti…

Share Button