ECONOMIA – Oggi l’assemblea dei soci della Bpf allo “Stirpe”. Appuntamento alle 10 nel nuovo stadio. I vertici della banca relazioneranno sul presente e sul futuro

FROSINONE – Assemblea dei soci della Banca Popolare del Frusinate in un luogo oramai simbolo della città di Frosinone. L’appuntamento è per questa mattina, con inizio alle 10, allo stadio comunale “Cavaliere Benito Stirpe”.
«Non è stata una scelta casuale quella di invitare i 1.500 soci della Banca Popolare del Frusinate nello stadio del Frosinone Calcio. I motivi sono molteplici» ha commentato l’Amministratore Delegato Rinaldo Scaccia «Intanto la vicinanza che l’Istituto di credito manifesta nei confronti della squadra, di cui da anni è main sponsor. E poi l’occasione della mattinata di lavori vedrà da una parte il confronto e la discussione dei soci sullo stato attuale dell’Istituto, e dall’altra le famiglie visitare e divertirsi all’interno dello stadio, che la dirigenza canarina vorrebbe aperto alle persone
proprio per cementare sempre di più il legale tra il territorio e una squadra che oramai è saldamente tra le principali realtà sportive del Paese. Una squadra sulla cui maglia è in evidenza il logo della Banca Popolare del Frusinate».
Dunque le famiglie della grande famiglia Banca Popolare del Frusinate sono invitate a partecipare all’evento di questa
mattina per calcare il prato dello Stirpe, visitare gli spogliatoi, le altre aree dello stadio e perché no, magari incontrare qualche calciatore per una foto ricordo da conservare gelosamente. Ad accogliere i soci ci saranno il presidente Domenico Polselli, l’amministratore delegato Rinaldo Scaccia e l’intero Consiglio di amministrazione della Banca.
I vertici della Banca relazioneranno sullo stato attuale e sulle prospettive future sottolineando i valori che sono alla base
del lavoro che viene svolto quotidianamente con un’attenzione particolare al territorio ed alle esigenze di soci e correntisti «Un lavoro che portiamo avanti» come ha avuto modo di sottolineare il presidente Polselli «con il grande e instancabile lavoro di quanti operano all’interno di Bpf. Un modello a cui fanno riferimento impiegati, manager e dirigenti e che rendono l’Istituto una realtà pronta a rinnovarsi di continuo ma senza mai tradirsi. E di questo è prova
il fatto che, pur in circostanze difficili e di forte crisi, la Banca continui a prosperare.
Ci apprestiamo a partecipare ad un nuovo appuntamento dell’assemblea dei soci facendo nostre le parole di Corrado Sforza Fogliani, presidente dell’Associazione Nazionale fra le Banche Popolari, in virtù del suo punto di vista privilegiato e realistico sull’intero mondo bancario. È lui a sottolineare come, sin dall’Ottocento, le popolari siano sempre state capaci di auto capitalizzarsi, ricorrendo quindi esclusivamente al capitale della loro compagine sociale, facendo perno su valori solidaristici ed economici come la sussidiarietà e la mutualità.
Tutto questo trova riscontro da sempre nella nostra Banca, che ha come precisa funzione sociale quella di sostegno alle
piccole e medie imprese presenti sul nostro territorio, oltre che agli individui e alle famiglie che ci affidano i loro risparmi».

Share Button