ROCCA D’ARCE – Caso Salvati, l’opposizione scuote Pantanella. Il gruppo di minoranza invita il sindaco a uscire allo scoperto dopo la sospensione del segretario

ROCCADARCE – Che intenzioni ha il sindaco Rocco Pantanella dopo la sospensione di Antonio Salvati? A sollevare il caso del segretario comunale sospeso dal suo incarico e alla luce delle ultime vicende giudiziarie che lo riguardano è il gruppo d’opposizione “Roccadarce in Comune”.
«Qualche settimana fa i nostri consiglieri hanno formulato precise richieste al sindaco, tenuto conto che solo a mezzo stampa erano venuti a conoscenza del provvedimento del prefetto di Roma teso a sospendere dal servizio il titolare della
convenzione di segreteria nei comuni di Roccadarce, Arce e Falvaterra – spiega il gruppo in una nota – La gravità delle motivazioni del provvedimento ci avevano portato a chiedere a Pantanella di informare tutto il consiglio comunale con tanto di estrazione in copia dello stesso provvedimento notificato al nostro Comune. Ma quanto chiesto non è stato preso in considerazione, difatti nessuna informativa è avvenuta e nessuna copia è stata consegnata. E alla luce delle notizie delle ultime ore sul segretario comunale ed ex presidente dell’Unione di Comuni, questo comportamento dimostra che c’è stata la volontà di sminuire e non approfondire questioni di particolare rilevanza che toccano da vicino la nostra macchina amministrativa riguardando un figura focale come quella del segretario comunale».
«Certamente per i fatti che in questo momento sono agli onori della cronaca la giustizia farà il suo corso – aggiunge il gruppo consiliare – e attenderemo gli esiti di quest’ultima, ma il ruolo della politica in questi casi è quello di non arrivare secondi e soprattutto quello di non girarsi dall’altra parte. Per questo – conclude “Roccadarce in Comune” –
ribadiamo al sindaco la richiesta di convocare un apposito consiglio comunale».

Share Button