ARCE – L’opposizione con Luigi Germani. E gli altri si dividono. L’ex maggioranza si sfilaccia con le candidature di Forte, Simone e Katia Germani

ARCE – A una settimana dalla presentazione delle liste per il rinnovo del consiglio comunale, si va delineando il quadro degli schieramenti in campo.
Dopo le dimissioni dei sette consiglieri che hanno portato alla caduta dell’amministrazione guidata da Roberto Simonelli, i consiglieri Sara Petrucci, Sisto Colantonio e Roberto D’Auria, rappresentanti dell’opposizione, hanno indicato Luigi Germani come candidato sindaco della lista “Insieme per Arce democratica”, proseguendo nel segno dell’unità il progetto iniziato nel 2014.
Al contrario, sul fronte della ex maggioranza a prevalere sono le divisioni. Per ora, ai candidati alla carica di sindaco Sara Simone e Katia Germani, si è aggiunta l’avvocato Maria Lucia Forte, moglie dell’ex sindaco Simonelli. La candidatura di quest’ultima ha però determinato ulteriori lacerazioni nella compagine della lista “Liberamente per Arce”. In particolare, l’ex vicesindaco Gianfranco Germani, al lavoro da mesi per la successione a Simonelli, si è detto indisponibile a una sua candidatura a sostegno dell’avvocato Forte e ha annunciato che non sarà della partita. Dello stesso avviso sembrerebbe l’ex assessore Dario Di Palma, in competizione con Gianfranco Germani per raccogliere l’eredità di Simonelli.
Oltre alla polemica con l’ex vicesindaco, la candidatura della Forte ha prodotto anche un certo malumore nella dirigenza locale del Partito democratico, da cui proviene lo stesso Simonelli, consapevole che il proliferare delle liste, alimentata dalle divisioni dell’ex maggioranza, finirà per premiare la lista guidata da Luigi Germani.
Ad oggi, intanto, una ricomposizione nelle fila della ex maggioranza appare poco probabile.

Share Button