IL SINDACATO – L’iniziativa della Cisl nelle piazze con la giornata dei servizi

FROSINONE – Domani la Cisl del Lazio organizza la giornata dei servizi in rete della Cisl con gazebo allestiti sul territorio «per incontrare la cittadinanza e illustrare tutte le possibilità offerte dal variegato sistema dei servizi del sindacato». Lo comunica, in una nota, la Cisl del Lazio.
«L’iniziativa arriva a conclusione del percorso formativo interno organizzato dalla Cisl regionale, che si è svolto durante tutto il mese di aprile e ha coinvolto ottocento operatori tra Rsu, Rsa, delegati, agenti sociali, volontari coordinati dalle Ust Cisl di Roma Capitale e Rieti, Latina, Frosinone e Viterbo».
«Siamo felici di aver organizzato questo corso sui servizi perché si è rivelato un’occasione unica di incontro e condivisione con centinaia di operatori e delegati della nostra organizzazione – commenta Paolo Terrinoni, segretario generale della Cisl del Lazio -. Ora è importante attivarsi per la fase 2, quella in cui dobbiamo aprirci verso l’esterno per
condividere questo patrimonio di opportunità con tutti i cittadini con i quali verremo a contatto durante la giornata dei servizi in rete».
La Cisl di Frosinone allestirà i gazebo in via Moro a Frosinone, nei pressi dell’Ovs, in viale Regina Margherita, nei pressi del bar Rossi, ad Anagni, in piazza Green a Cassino ed in piazza Santa Restituta a Sora, con la presenza degli operatori Caf, del patronato Inas, dell’Adiconsum, del Sicet, dell’Anteas, dell’Anolf, dell’ufficio vertenze e dell’Iscos, tutti i servizi offerti dalla Cisl a tutela delle persone.
«Obiettivo della giornata, – spiegano dal sindacato – è la presentazione, la condivisione e la conoscenza a 360 gradi delle attività e delle opportunità dei servizi Cisl, anche quelli più innovativi, offerti da enti e associazioni del mondo Cisl».
Enrico Capuano, segretario generale della Cisl di Frosinone dice: «Abbiamo un sistema di presenza capillare nel territorio provinciale con 14 sedi, in cui garantiamo la presenza di tutti i servizi e dell’assistenza specifica, affidata alle federazioni di categoria. Molto spesso i servizi che offriamo non si conoscono nella loro interezza».

Share Button