ARCE/COLFELICE – Rubano metano e legna. Scattano due denunce. Le indagini condotte dall’Arma incastrano i responsabili

ARCE/COLFELICE – Doppia operazione dei carabinieri di Arce che ieri mattina hanno denunciato per vicende diverse due uomini, un trentottenne di Colfelice e un ventottenne di Arce. Entrambi dovranno rispondere del reato di furto aggravato.
Il primo è accusato anche di violazione di sigilli. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri con l’ausilio dei tecnici della società “2I Rete Gas”, l’uomo aveva rimosso i sigilli apposti al suo contatore del metano per morosità. Il danno complessivo accertato è di circa 3.000 euro.
Il ventottenne di Arce è invece accusato di essersi appropriato di legna non sua nelle campagne di Arce, dopo aver tagliato delle querce sulla proprietà di un cinquantenne residente a Roma e di essersi appropriato del legname ricavato.
Da qui la duplice denuncia per furto aggravato di cui i due uomini dovranno rispondere all’autorità giudiziaria

Share Button