COLFELICE/GIUDIZIARIA – Violenza sessuale sulla moglie. Artigiano assolto con formula piena

COLFELICE – Assolto con formula piena dalla grave accusa di violenza sessuale nei confronti della ex moglie dopo sei anni.
Il Collegio penale del Tribunale di Cassino con la formula “perché il fatto non sussiste” ha così messo fine alla vicenda giudiziaria aperta nei confronti di un artigiano di 46 anni di Colfelice, chiamato in aula per presunti abusi sulla sua ex consorte.
Nella sua efficace arringa, l’avvocato Manuela Lancia – che ha assunto la difesa a titolo gratuito, convinta sin da subito dell’innocenza del suo assistito – ha argomentato non solo i motivi dell’insussistenza delle accuse (sottolineando lo spirito di vendetta della controparte) ma anche l’anima stessa della complessa battaglia legale, risultata vincente.
L’avvocato, da sempre impegnata nella lotta alla violenza e nella tutela dei diritti dei più deboli, dopo il brillante risultato ha commentato: «In questo particolare momento storico, in cui le donne sono pesantemente e gravemente offese, occorre punire chi strumentalizza questa tipologia di reati. Condannare il mio assistito, sarebbe stato come offendere tutte quelle donne che quotidianamente subiscono violenza, in tutte le sue forme».

Share Button