ARCE/ISOLETTA – Nuova sede per l’ambiente. Taglio del nastro per la base operativa delle guardie zoofile a Isoletta

ARCE/ISOLETTA – Le guardie zoofile hanno una nuova sede, bella e funzionale. Il taglio del nastro c’è stato il pomeriggio del 19 maggio scorso con l’inaugurazione ufficiale dei locali di via Civita Farnese, a Isoletta d’Arce, all’interno della Riserva naturale “Antiche città di Fregellae e Fabrateria Nova e del Lago di San Giovanni Incarico”.
Qui ha infatti impiantato la sua nuova sede operativa il Circolo ambientale Guardie zoofile ambientali. I servizi svolti dalle guardie zoofile sono molti, tutti importanti per la tutela della fauna, della flora e dell’ambiente in generale. Hanno competenze in campo zoofilo, ittico, venatorio, nella raccolta di tartufi e funghi, svolgono preziosi servizio anti bracconaggio. La loro attività è vigilata e coordinata dalla Prefettura e dalla Regione Lazio con qualifiche anche di polizia giudiziaria.
«Ringraziamo l’ente Parco nelle persone del commissario e del presidente che ci hanno dato l’opportunità di questa sede all’interno della riserva – spiegano in una nota da Circolo guardie zoofile ambientali – per la quale da sempre facciamo il possibile per tutelarla dal bracconaggio ittico-venatorio e per la salvaguardia dell’ambiente.
Il vice presidente nazionale Valter Schembre e Stefano Celli ringraziano tutti gli intervenuti, come il commissario Molla, i guardia parco, i carabinieri della stazione di San Giovanni Incarico, in particolare tutte le nostre guardie e le loro famiglie».
Le guardie zoofile sono operano in dieci regioni italiane, Lazio compreso. Sono già presenti sul territorio con la sede regionale e con quella provinciale che è situata a Sora, nell’ex scuola comunale di via Vado Pescina. L’organizzazione conta circa un centinaio di iscritti, tutti residenti in provincia di Frosinone. Di recente si è costituita anche una nuova sede a Ceprano.

Share Button