FONTANA LIRI – Videosorveglianza. L’ente montano finanzia le telecamere. Il via libera

FONTANA LIRI – Al via il piano per dotare il paese di una rete di telecamere.
Su proposta avanzata dal consigliere Luigi Bianchi (nella foto), è stato deliberato il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione di un sistema di videosorveglianza. I lavori sono stati finanziati dalla XV comunità montana Valle del Liri di Arce.
Una proposta avanzata già da tempo dal consigliere Bianchi, che fa parte dell’ente montano, al presidente della comunità montana Gianluca Quadrini.
«Questo è un piano innovativo utile a garantire il miglioramento della qualità di vita per gli abitanti di Fontana Liri – spiega lo stesso Bianchi in una nota -. Il paese necessita di maggiore sicurezza per prevenire e combattere episodi di micro e macro criminalità, comprese le ondate di furti e gli atti di vandalismo».
Da qui la sua iniziativa presso la comunità montana Valle del Liri che ha prodotto ora il finanziamento del progetto.
«L’installazione di telecamere in punti nevralgici del territorio comunale può rappresentare una valida
soluzione – aggiunge il consigliere comunale e comunitario -. Una delle prime azioni dopo la mia elezione è stata quella di attuare iniziative concrete per far sì che la mia città diventasse all’avanguardia anche nel campo della sicurezza. Ringrazio il presidente dell’ente montano Gianluca Quadrini, sempre attento
alle esigenze del territorio, per aver stanziato i fondi per realizzare questo progetto».

Share Button