ARCE – Torna la Tradizione. La fiera di Sant’Agostino ritorna a Borgo Murata grazie all’amministrazione comunale del sindaco Luigi Germani

ARCE – Il prossimo 27 e 28 agosto festa di Sant’Agostino, come da tradizione tramandata da diverse generazioni, torna anche la “feriozza” e la tradizionale fiera di merce e bestiame.
Quest’anno la neo amministrazione comunale guidata dal geometra Luigi Germani, ha voluto che la tradizione continuasse come era stata tramandata dai nostri avi.
Infatti da qualche anno, la fiera non ha mai avuto pace di stare vicino alla chiesa dove viene festeggiato il Santo.
Da quando fu spostata per la prima volta diversi anni fa nella località Valle, per permettere il restyling della piazza S. Antonio, ha avuto un susseguirsi di spostamenti tra le contrade Valle e Borgo Murata, poi, con la costruzione di via Monsignor Antonio Marciano, fu riportata a Borgo Murata e distribuita sulla nuova via. Infine, due anni fa la precedente amministrazione comunale, con un’ordinanza (n° 17 del 19 luglio 2017), riportava lo svolgimento della fiera nella località Valle.
Finalmente oggi, con l’ordinanza n° 47 del 17 agosto, si è ritornato alla vecchia Tradizione.
La Fiera si snoderà in tre punti e cioè: Sant’Agostino e località adiacenti; strada comunale Borgo Murata, praticamente il tratto compreso fra la SS via Casilina e via Cupa; via Mons Antonio Marciano.
La disposizione dei banchi sarà: A Piazza Sant’Agostino e nelle aree adiacenti si potranno sistemare i rivenditori di prodotti alimentari, e/o prodotti attinenti alla manifestazione nella misura delle aree disponibili;
Strada comunale Borgo Murata di accesso a Tramonti (la vecchia strada via Cupa), potranno sistemarsi i rivenditori di cipolle, aglio, frutta, verdura e altri generi alimentari, nonché eventuali ambulanti con banchi di piccole dimensioni;
Su Via Monsignor Antonio Marciano, infine, potranno sistemarsi rispettando le delimitazioni e le numerazioni effettuate dal Comune, rivenditori di fiori, piante, articoli in legno, vimini, rame, ferro e terracotta in quanto caratteristici della fiera e tutti gli altri.
Inoltre l’ordinanza dispone che nessun banco potrà occupare spazi pubblici, sia sul tratto della SS Casilina adiacente la piazza Sant’Agostino, come pure il tratto inizio via Monsignor Antonio Marciano e bivio ristorante Leone (spazi dedicati ai mezzi di soccorso).

Share Button