ROCCA D’ARCE – Fuochi rituali. Oggi l’atteso convegno nazionale “La notte in fiamme: i fuochi rituali nelle feste popolari dell’Italia Centrale”.

ROCCA D’ARCE – È il giorno dell’atteso convegno nazionale “La notte in fiamme: i fuochi rituali nelle feste popolari dell’Italia Centrale”.
L’appuntamento è fissato oggi alle 15 nella chiesa dei Santissimi Maria Assunta e Bernardo con ingresso gratuito.

Per questo evento, organizzato dall’associazione onlus Lòm che si occupa dello studio e dalla valorizzazione della cultura locale e popolare, in collaborazione con il Comune e la Pro loco, sono attese in paese sei delegazioni da tutto il Centro Italia.
Il convegno sarà seguito, alle 19, dall’appuntamento annuale con la “Festa delle antiche tradizioni”.
Perché la scelta di Rocca d’Arce? La spiega Thora Fjeldsted, islandese trapiantata in Italia, ricercatrice all’Università di Rotterdam e animatrice di Lòm: «Intanto a Rocca d’Arce si celebra un particolare rito del fuoco di fine estate: il ballo e rogo della Signora, che ogni anno chiude la “Festa delle antiche tradizioni”. Come già fatto a Pitigliano, ci sembrava bello abbinare il convegno a un esempio concreto di fuoco rituale».
L’associazione Lòm, che ha lanciato l’iniziativa, nasce dalle esperienze in campo scientifico, documentario e giornalistico degli accademici Thora Fjeldsted e Fabrizio Frascaroli, quest’ultimo rocchigiano d’adozione.

Share Button