FONTANA LIRI – Consiglio comunale. Tante assenze e voto rinviato sul bilancio consolidato

FONTANA LIRI – Seduta lampo ieri mattina del consiglio comunale, convocato dal presidente Sergio Proia in sessione straordinaria.
Assemblea a ranghi ridotti per l’assenza dei consiglieri di maggioranza Barbara Battista e Gianfranco Rauso, e di minoranza Rocco Battista, Ornella Iafrate e Marco Di Ruzza. Assenze giustificate dall’insolito orario di convocazione, fissata alle 10 di ieri, per molti un giorno lavorativo.
All’ordine del giorno dei lavori, dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, un solo punto in esame. Lo stesso presidente del consiglio comunale Proia ha illustrato quindi il bilancio consolidato per l’anno 2018 e, a seguire, l’esercizio della facoltà prevista dal comma 3 dell’articolo 233-bis del decreto legislativo 267/2000, laddove si specifica che gli enti locali con popolazione inferiore a 5000 abitanti possono non predisporre il bilancio consolidato, la cui scadenza è fissata al 30 settembre 2019. L’assemblea, con la sola astensione del consigliere di opposizione Luigi Bianchi, ha deciso di rinviare l’argomento ad altra data. L’assise verrà dunque riconvocata per procedere alla votazione sul bilancio consolidato.
In coda al consiglio comunale, il sindaco Gianpio Sarracco ha presentato poi un interessante volume dell’autore Luigi Cicchini riguardante le infrastrutture ferroviarie tra fine Ottocento e inizio Novecento. Nel libro un ampio capitolo è riservato al polverificio di Fontana Liri e alla ferrovia di collegamento, la cui documentazione risale al lontano 2 dicembre del 1889.

Share Button