ARCE – Stabili le condizioni di Guglielmo Mollicone

ARCE – Il tempo che passa lavora per Guglielmo Mollicone, ricoverato dalla notte di martedì scorso all’ospedale “Spaziani” di Frosinone dopo essere stato colpito da un grave infarto.
Le sue condizioni sono stabili e questo depone favorevolmente per la prognosi dopo la grande paura delle prime ore.
L’altro ieri i primi piccoli ma incoraggianti segni di miglioramento per il papà di Serena. Si spera che nelle prossime ore i suoi parametri vitali si stabilizzino definitivamente per consentire ai medici di sciogliere la prognosi che resta ancora riservata.
La famiglia del maestro resta chiusa in uno stretto riserbo e invita tutti alla cautela, parlando di piccolissimi passi in avanti. La speranza di rivedere presto Gugliemo battersi in tribunale per conoscere tutta la verità sulla morte di sua figlia è corale. Specialmente adesso che la verità su quel terribile delitto sembra vicina, con il processo riaperto dopo diciotto anni e la prossima udienza fissata per il 18 gennaio.
Alle preghiere di tanti si aggiunge anche quella di Maria Tuzi, figlia del brigadiere Santino Tuzi, che aspetta Gugliemo per riprendere insieme la battaglia per la verità sulla morte dei loro cari.

Share Button