ARCE – Muore nella notte di Natale. Stava andando a messa con il padre ma nella chiesa di Sant’Eleuterio non è mai arrivata. La vittima è Ilaria Lai, 26 anni. È morta sul colpo. Viaggiava a bordo di una Lancia Ypsilon quando è avvenuto lo scontro con un’auto guidata da un coetaneo

ARCE – Una serata di festa trasformata in pochi istanti in tragedia. In molte case tante persone ancora attorno alla tavola in attesa del brindisi e degli auguri. Altri pronti a raggiungere la chiesa per la messa della notte di Natale. Tra queste persone anche lei, Ilaria Lai, 26 anni, di Fontana Liri. Ma nella chiesa di Sant’Eleuterio ad Arce, non è mai arrivata. È morta poco distante, mentre era a bordo di una Lancia Ypsilon insieme al papà.

L’impatto con un’altra auto, una Giulietta condotta da un coetaneo di Monte San Giovanni Campano, non le ha lasciato scampo. È morta sul colpo. Feriti il padre e il giovane di Colli. Sul posto il personale medico e i carabinieri per i rilievi di rito e per stabilire la dinamica dell’incidente. Dai primi accertamenti il tasso alcolemico del monticiano sarebbe risultato leggermente superiore al limite consentito.

Due comunità in lutto: Fontana Liri dove Ilaria viveva con i genitori e il fratello in via Gorizia e Arce dove la famiglia era conosciuta. Annullati tutti gli eventi dei prossimi giorni, tra cui il tradizionale concerto in programma ieri nella chiesa di Santo Stefano a Fontana Liri e la caccia al tesoro.

 

La ricostruzione

Mancava poco alla mezzanotte. I fedeli stavano raggiungendo la chiesa ad Arce frequentata anche da molti fontanesi. Anche Ilaria, infatti, con suo papà voleva assistere alla celebrazione.

Ma poco prima di arrivare in chiesa, all’altezza di un bivio già scenario di diversi incidenti stradali, si è verificato uno scontro, al vaglio dei militari di Pontecorvo, tra l’auto sulla quale viaggiava Ilaria e l’altra condotta dal monticiano.

Immediatamente sono stati contattati i soccorsi ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. Ferito in maniera seria, ma fortunatamente non è in pericolo di vita, il papà della vittima. È stato trasportato con un’ambulanza all’ospedale “Santissima Trinità” di Sora. La prognosi è di trenta giorni. Ha dovuto fare ricorso alle cure dei dottori anche il conducente della Giulietta.

 

Il dolore

La notizia si è diffusa in poco tempo nei paesi di Arce e Fontana Liri destando un dolore immenso nei familiari di Ilaria e in tutti i suoi amici e conoscenti. Tanti i commenti anche sulla sua pagina Facebook. La salma della giovane è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Quel tratto in prossimità della chiesa di Sant’Eleuterio non è nuovo a tragedie simili.

Diversi anni fa, proprio in quel punto ci fu un’altra vittima: in quel caso perse la vita la moglie dell’ex sindaco di Fontana Liri, Dino Bianchi. E tanti altri gli incidenti anche negli ultimi mesi. Auto finite anche contro la recinzione di un’abitazione in un tratto troppo spesso purtroppo alla ribalta della cronaca.

 

Nicoletta Fini

 

 

Altruista e generosa. Impegnata nel sociale. Il profilo Operava nel volontariato. Lo sconcerto dei tanti amici

 

Una ragazza educata, dal cuore grande, un’amica speciale.

Così viene ricordata Ilaria Lai da chi ha condiviso con lei gli anni all’università, il suo altruismo, condividendo la missione del volontariato. Tanti i messaggi di cordoglio sulla pagina Facebook della ventiseienne di Fontana Liri morta la notte di Natale mentre stava raggiungendo la chiesa di Arce per la messa di Natale.

Una morte che ha lasciato tutti increduli. Volontaria della protezione civile di Rocca d’Arce, attualmente stava svolgendo il servizio civile nel consorzio Aipes (ente pubblico per l’esercizio di servizi sociali rivolti a minori, anziani, famiglie, disabili, immigrati).

«Il consorzio Aipes esprime tutto il suo cordoglio per la prematura scomparsa della sua volontaria Ilaria Lai – si legge sulla pagina Facebook dell’ente -. Ci stringiamo attorno alla famiglia della cara Ilaria in un momento

così triste”.

Cordoglio anche dell’amministrazione comunale di Fontana Liri. «Non è un bel Natale a Fontana Liri. Abbiamo appreso della tragica scomparsa della giovane Ilaria, una notizia davvero terribile che ci lascia sgomenti. L’amministrazione comunale rivolge le più sentite condoglianze alla famiglia Lai ed esprime la propria vicinanza in questo tristissimo momento. Il concerto lirico previsto nella chiesa di Santo Stefano è rinviato per lutto a data da destinarsi».

E il sindaco in prima persona ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia. «Abbiamo spento le luminarie in segno di lutto – ha detto il sindaco Gianpio Sarracco e annullato gli eventi in programma e nel giorno del funerale proclameremo il lutto cittadino».

E sono tanti anche i messaggi sulla bacheca di Facebook della ventiseienne. “Sei stata un’ottima compagna di avventura e di studio. Ti porterò sempre nel cuore Ilaria”. “Non posso crederci ancora. Non è possibile”. “L’università mi ha fatto conoscere solo persone stupende e tra queste c’eri tu”. “Riposa in pace bellissimo angelo”. “Tra le esperienze più belle della mia vita, senza dubbio ricordo i primi anni di università. Quelli fatti di insicurezze, ansie, attese, ritardi. Ma anche colmi di risate, follie, shopping post-esame, caffè e colazioni in abbondanza, Rifarei tutto, e in quel tutto per te ho sentito sempre un senso di protezione, e tu apprezzavi questo mio modo di essere con te. In ogni tua foto, il tuo volto e le tue espressioni fanno trasparire il tuo carattere”.

Questi alcuni commenti postati sui social. Si attende ora di conoscere la data dei funerali per portare l’ultimo saluto alla giovane. La salma della giovane sarà trasportata oggi dalla camera mortuaria dell’ospedale di Sora a Cassino dove sarà effettuata un’ispezione cadaverica. N. F.

 

Share Button