DELITTO MOLLICONE – Lavorino contro le tv: colpevoliste a tutti i costi. Il criminologo del pool di difesa della famiglia Mottola accusa: hanno già scritto la sentenza

ARCE – Una sentenza che per i media è già scritta. Naturalmente di colpevolezza nei confronti della famiglia Mottola.
Il professor Carmelo Lavorino, coordinatore del pool di difesa dell’ex maresciallo e dei suoi familiari difesi dall’avvocato Francesco Germani nel processo Mollicone, accusa apertamente la stampa, in particolare alcune trasmissioni televisive, di strumentalizzare la terribile e complessa vicenda dell’assassinio di Serena decretando in anticipo (non si sa ancora se ci sarà il processo) che i Mottola sono colpevoli.
«Protestiamo per il comportamento di quelle trasmissioni televisive, di quei giornalisti e di quelle testate che fanno due pesi e due misure fra le argomentazioni della difesa degli imputati e le argomentazioni degli inquirenti e del pubblico ministero, che sposano le tesi accusatorie, che ignorano le analisi della difesa (in parte o tutte), che strumentalizzano le famiglie delle vittime devastate dal dolore e che creano un clima di veleno e di tifoseria indiscriminata », scrive Lavorino in una lunga nota. Che parla di «schiaffo alla deontologia professionale, all’etica, all’onestà, al dovere-diritto di cronaca, alla sofferenza intima dei familiari delle vittime».
Il criminologo accusa le tv di «sposare a spada tratta le ipotesi degli inquirenti», di «fare assurgere al rango di verità oggettiva le accuse e le ipotesi degli inquirenti, sino a farle proprie», di «invitare nei loro studi sempre e solo i rappresentanti delle famiglie delle vittime».
E aggiunge: «si tratta di una perversa catena di trasmissione di ipotesi di parte spacciate per verità assolute; lo stesso dicasi per le interviste sui giornali». Così, afferma Lavorino, si crea «un clima di sospetto e di accusa nei confronti degli indagati». E ancora accusa le tv di «intervistare noi della difesa per poi manipolare a loro piacimento le nostre risposte con tagli, spostamenti, copia e incolla»

Share Button