FONTANA LIRI – La candidatura di Battista ormai è certa. A tre mesi dalle elezioni iniziano a delinearsi i possibili schieramenti

FONTANA LIRI – Mancano poco più di tre mesi alle elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale e, all’orizzonte, iniziano a delinearsi i possibili schieramenti. Come spesso succede s’intensificano riunioni e incontri segreti per studiare possibili accordi.
Le notizie, comunque, si accavallano senza i crismi dell’ufficialità. Unica certezza la posizione del sindaco uscente Gianpio Sarracco che si candida di nuovo per la riconferma, a capo della lista “Adesso Fontana” un raggruppamento allargato con l’innesto di tre o quattro new entry.
Ormai è certa anche la discesa in campo di Giuseppe Battista, medico, con una lista civica di aperta concorrenza, con il supporto di rappresentanti della Lega e di Fratelli d’Italia.
Si vocifera anche di un’altra cordata (per il momento in via di costruzione) guidata da Andrea Pistilli, avvocato, figlio del compianto, ex sindaco Giuseppe Pistilli.
Nel panorama politico è (pressoché) ufficiale la compagine di “Noi per Fontana Liri” insieme di giovani, coordinati da Loreto Chiarlitti. Questi al momento «conferma la posizione di non aderire attualmente a nessuno schieramento in quanto non si è ancora a conoscenza dei rispettivi programmi.
Resta impossibile, quindi, valutare i contenuti, gli scopi e gli obiettivi inerenti la democrazia, la trasparenza, con partecipazione diretta dei cittadini, al rilancio del paese».
Un’ultima clamorosa novità sarebbe una cordata trasversale al femminile, presieduta (ovviamente) da una donna, piuttosto conosciuta. Sono, in ogni caso, discorsi di piazza che, però, dovrebbero concretarsi nei prossimi giorni.

Share Button